Casa > Notizie > Industry News > Tablet PC nel '70% delle scuol.....
prodotti caldi
New Products
Certificazioni
DFSGS
Contattaci
Contatto: Dept di vendita: Tel: 0086-755-8329 8635 Fax: 0086-755-8304 2697 ext 8004 E-mail: esportazione@ Vitek.com.cn www.vitektabletpc.com Add Uffi...
Contattare la società

Notizie

Tablet PC nel '70% delle scuole '

  • Autore:Di Sean Coughlan
  • Rilasciare il:2020-08-01

Quasi il 70% delle scuole primarie e secondarie nel Regno Unito ora utilizza tablet, secondo la ricerca.

Ma lo studio afferma che non ci sono prove chiare di miglioramenti accademici per gli alunni che utilizzano dispositivi tablet.

Lo studio, commissionato dall'associazione di beneficenza sulla tecnologia dell'istruzione Tablets for Schools, ha esaminato un campione rappresentativo di 671 scuole statali e indipendenti.

Molti alunni hanno riferito di aver portato a letto un dispositivo connesso a Internet per continuare le conversazioni sui social media.

La rapida crescita dei tablet in classe è stata uno dei modi in cui lo studio ha scoperto che i giovani sono immersi nella tecnologia a scuola e a casa.

Una compressa per alunno

I tablet vengono ora utilizzati, almeno in una certa misura, nel 68% delle scuole primarie e 69% delle scuole secondarie, secondo lo studio guidato da Barbie Clarke del gruppo di ricerca Famiglia, Bambini e Gioventù.

Ma i ricercatori hanno trovato esempi di uso molto più intenso. Nel 9% delle scuole, c'era un dispositivo tablet individuale per ogni alunno.

L'uso più elevato di tablet era nelle scuole dell'Accademia - molto più che in scuole indipendenti o altri tipi di scuole statali.

La tendenza di fondo è quella di un numero crescente di tablet nelle scuole - tra quelli che non li utilizzano attualmente, il 45% ha riferito che presto avrebbero probabilità di introdurli.

Tra il 2014 e il 2016, il numero di tablet nelle scuole dovrebbe passare da circa 430.000 a quasi 900.000.

Ma il dottor Clarke, ex dipartimento di istruzione dell'Università di Cambridge, afferma che non è possibile stabilire una connessione definitiva tra tablet e risultati migliori.

I ricercatori non possono isolare l'impatto della tecnologia come causa specifica di un aumento dei risultati.

Ma il dottor Clarke afferma che i presidi hanno riportato un impatto positivo.

E ci sono prove che aiutano a motivare gli alunni che potrebbero altrimenti essere disimpegnati - e quando gli alunni portano i tablet a casa aumenta il coinvolgimento delle famiglie.

Il dottor Clarke afferma che il ruolo della tecnologia crescerà nelle scuole.

"Il tipo di dispositivo potrebbe cambiare, ma non scomparirà. Sembrerà quasi ridicolo se alcuni di loro non utilizzino la tecnologia", ha affermato.

Dipendenti di Internet

Uno studio separato del National Literacy Trust e Pearson, pubblicato lunedì, ha suggerito che i computer touchscreen erano particolarmente utili per aiutare i ragazzi e gli alunni più poveri a imparare a leggere.

Ha mostrato che i bambini nelle famiglie più povere erano particolarmente propensi a leggere su computer touchscreen piuttosto che a libri stampati.

Lo studio sui tablet nelle scuole mostra quanto la tecnologia online faccia parte della vita quotidiana dei giovani.

All'interno di un campione di scuole in cui ogni alunno ha un tablet, un quarto degli alunni della scuola secondaria si sono descritti come "tossicodipendenti" su Internet.

Circa due terzi hanno portato a letto un dispositivo o uno smartphone, utilizzato per i social media o per guardare video.

I risultati di quest'anno di Ofcom mostrano come le compresse si siano diffuse rapidamente nelle famiglie con bambini.

Ha mostrato che circa il 70% dei bambini dai 5 ai 15 anni aveva accesso a un tablet a casa.

Simon Mason, capo della Honywood Community School in Essex, ha affermato che non è possibile dire se i risultati siano cambiati da qualsiasi fattore individuale, ma è un forte sostenitore dei tablet nelle scuole.

Ogni alunno ha un iPad, che rimane di proprietà della scuola, ma gli alunni possono portarli a casa.

Usare questi computer, dice, significa assicurarsi che la scuola sia "nel secolo corrente e non nell'ultimo".

I vantaggi sono "difficili da mettere in classifica", afferma. Ma creano un "senso di empowerment" per i giovani e creano un ethos in cui gli alunni possono sentirsi "fidati e apprezzati".

I tablet sono preferibili ai laptop, sostiene, più portatili, delle giuste dimensioni, touch-screen e immediatamente accesi.

Il capo afferma che l'uso della tecnologia a scuola riflette anche la realtà di come gli studenti vivono a casa e cosa troveranno al lavoro.

"Penso che sia davvero importante che le scuole funzionino come il mondo", ha affermato Mason.